SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

en

Skip to Content

NATURALI

NATYR - PETIT VERDOT

ACQUISTA ONLINE!

NATURALI

NATYR - PETIT VERDOT

Nel bicchiere

Il Petit Verdot, tra le varietà alloctone allevate a Pianetto, è quella che ne esalta maggiormente la vocazione continentale. L’uva matura, vendemmiata solo a ottobre inoltrato, è ricca di polifenoli e acidità, due conservanti naturali che, nel tempo, esaltano la complessità del vino. La raccolta viene effettuata esclusivamente a mano, mentre la fermentazione avviene in macerazione spontanea; i lieviti utilizzati sono autoctoni e non vi è alcuna aggiunta di solfiti. Nasce così un vino di grande ricchezza polifenolica e dal color rosso rubino impenetrabile, con una complessità aromatica caratterizzata da sentori di confettura di frutti rossi e terziari legati, come per il gemello Natyr Inzolia, all’evoluzione del vino stesso.

Vinificazione

Completata la selezione manuale delle uve, si effettua la diraspatura seguita da pressatura soffice, fermentazione spontanea sulle bucce e nessuna aggiunta di solfiti. Ultimo passaggio, infine, è la fermentazione malolattica.

Affinamento

La prima parte avviene in acciaio su lieviti autoctoni per 24 mesi, in attesa del raggiungimento della stabilità naturale del vino. Dopo l'imbottigliamento, il vino si evolve in vetro per altri 12 mesi.

mappa-tenute

Tenuta

Palermo

Uvaggio

Petit Verdot

Denominazione

IGT Terre Siciliane

Annata

2015

Nel bicchiere

Il Petit Verdot, tra le varietà alloctone allevate a Pianetto, è quella che ne esalta maggiormente la vocazione continentale. L’uva matura, vendemmiata solo a ottobre inoltrato, è ricca di polifenoli e acidità, due conservanti naturali che, nel tempo, esaltano la complessità del vino. La raccolta viene effettuata esclusivamente a mano, mentre la fermentazione avviene in macerazione spontanea; i lieviti utilizzati sono autoctoni e non vi è alcuna aggiunta di solfiti. Nasce così un vino di grande ricchezza polifenolica e dal color rosso rubino impenetrabile, con una complessità aromatica caratterizzata da sentori di confettura di frutti rossi e terziari legati, come per il gemello Natyr Inzolia, all’evoluzione del vino stesso.

Vinificazione

Completata la selezione manuale delle uve, si effettua la diraspatura seguita da pressatura soffice, fermentazione spontanea sulle bucce e nessuna aggiunta di solfiti. Ultimo passaggio, infine, è la fermentazione malolattica.

Affinamento

La prima parte avviene in acciaio su lieviti autoctoni per 24 mesi, in attesa del raggiungimento della stabilità naturale del vino. Dopo l'imbottigliamento, il vino si evolve in vetro per altri 12 mesi.

mappa-tenute

Tenuta

Palermo

Uvaggio

Petit Verdot

Denominazione

IGT Terre Siciliane

Annata

2015

Naturali

Natyr Insolia e Petit Verdot, per Baglio di Pianetto, rappresentano un importante simbolo di specializzazione produttiva. Queste due etichette, infatti, nascono nel 2013, anno in cui l’azienda del Conte Paolo Marzotto ha completato la sua conversione al biologico. I due Natyr, così, non solo costituiscono delle autentiche chicche produttive, ma hanno dato un contributo concreto e significativo nel definire il profilo green della cantina siciliana. Natyr Insolia e Petit Verdot sono vini non filtrati, senza solfiti aggiunti e ottenuti da soli lieviti indigeni; entrambi, conservano un’integrità stupefacente e si distinguono per l’immediatezza con cui richiamano la terra di Sicilia.

Note tecniche

Intenso, complesso e di qualità fine, alliinizio si presenta chiuso con note riduttive: un'accurata ossigenazione ne apre il bouquet aromatico, dando spazio a note di frutta rossa sotto spirito (ciliegie e prugna).

Download

Clicca qui per il download della scheda tecnica.

DOWNLOAD

Ti potrebbero interessare...

to-topto-top